Le Processioni e altre manifestazioni religiose
   Riduci
PROCESSIONI: SIMBOLO DI UNA RELIGIOSITA' POPOLARE ANCORA VIVA

Molto radicata negli abitanti del comune di Saint-Rhémy-en-Bosses è la religiosità popolare, resa manifesta con le processioni, le cui origini risalgono a tempi antichi. Queste tradizioni sono strettamente connesse al mondo contadino del passato ed alle innumerevoli difficoltà che l'uomo doveva superare; frequenti erano quindi le richieste propiziatorie riguardo agli eventi atmosferici delle varie stagioni.

La prima domenica di luglio si svolge la processione di Saint Michel: partendo dalla chiesa parrocchiale di Saint Léonard, si giunge fino alla cappella dedicata al Santo. E' da sempre stata una processione rogatoria, per propiziare le pioggia e quindi la fertilità dei campi e dei pascoli.

Il 5 agosto, invece, ha luogo la processione in onore della Madonna delle Nevi. La partenza avviene davanti alla chiesa parrocchiale di Saint-Rhémy verso le ore 7.00, per poi proseguire fino alla cappella di Fontintes dove viene celebrata la Santa Messa (h.11.00 circa) Qui, in passato, era usanza che il fittavolo del vicino alpeggio offrisse ai fedeli una scodella di latte. La costruzione che si può ammirare oggi appartiene al XIX secolo, anche se le sue origini si fanno risalire al XIV secolo.

Tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre si può partecipare ad una processione di due giorni (sabato e domenica) sulle tracce di San Bernardo. E' una processione interparrocchiale, che risale al 1700 e che è stata ripresa dopo la Seconda Guerra Mondiale. Si svolge per chiedere l'intercessione del Santo per salvaguardare tutto il territorio da eventi calamitosi. La partenza avviene da Saint-Oyen, davanti a Château Verdun, per poi toccare le tappe di Bosses, Saint-Rhémy, il "Cemeterio di magnin"(il cimitero degli zingari stagnini), la cappella di Fonteintes, la montagna di Bans e, infine, l'Ospizio del Gran San Bernardo, dove si svolge una veglia di preghiera che precede la Messa domenicale.

Il primo di ottobre ha luogo l'ultima processione dell'anno, in occasione della festa patronale di Saint-Rhémy. I fedeli, sempre partendo dalla chiesa parrocchiale, dopo i Vespri, raggiungono l'oratorio dei Santi Angeli Custodi.
La processione risale al secolo XIX, quando si tenne per la prima volta a ringraziamento per lo scampato pericolo corso dal borgo investito da una valanga che fortunatamente non fece alcuna vittima. Ogni anno viene così rinnovata la preghiera di protezione dalle valanghe che, durante la stagione invernale, potrebbero colpire l'abitato.

ALTRE MANIFESTAZIONI RELIGIOSE

Altra manifestazione religiosa, ancora molto sentita dagli abitanti del Comune, è la festa in occasione del Santo patrono, Saint Léonard, che si svolge il 6 novembre. Dopo la Santa Messa, ci si ritrova per partecipare ad un'asta di beneficenza cui tutti contribuiscono, offrendo prodotti tipici del luogo o altri oggetti; segue il pranzo comunitario e nel pomeriggio musica e giochi per intrattenere adulti e bambini.

Un ultimo accenno va fatto  ai Fuochi di San Giovanni: il 24 giugno di ogni anno, in onore del Santo, vengono accesi diversi falò, attorno ai quali si ripropongono canti tradizionali. La peculiarità di questi fuochi è che gli abitanti di Saint-Rhémy-en-Bosses gettano tra le loro fiamme delle piccole croci di fiordalisi e rododendri intrecciate l'anno precedente e conservate fino a questa ricorrenza. L’usanza è connessa alla preghiera di salvaguardare tutto il territorio, i raccolti ed i pascoli dalle calamità naturali quali piogge troppo abbondati e distruttive, gelo e grandine.

Fedeli in processione


Torna al menù di accesso rapido