Castello di Bosses
   Riduci
Una delle attrattive storiche del Comune è indubbiamente il castello medievale, costruito intorno al 1400, che sorge vicino alla Chiesa di Saint Léonard.
Il Castello di Bosses, appartenuto all'omonima famiglia fin dal XII secolo, è un'armoniosa costruzione, la cui attuale conformazione risale al XV secolo.
La sua solida struttura monoblocco poggia su di una pianta rettangolare. La facciata principale presenta una serie di finestre a crociera e due doppie catene di immorsatura predisposte forse per ampliamenti mai realizzati. Il lato nord conserva una vasta apertura tamponata che suggerisce un possibile uso agricolo. Nel 1300 la torre del castello fu distrutta per ordine del Balivo di Aosta. Tale parziale abbattimento rientra nel quadro delle punizioni inflitte ai vassalli più riottosi, non sempre rispettosi delle disposizioni di Duchi e Conti.
E' infatti probabile che verso la fine del 1200 fossero sorti alcuni contrasti tra i Signori di Bosses ed il Conte di Savoia Amedeo V il Grande.
Il castello rimase di proprietà dei signori di Bosses sino al 1742, quando la famiglia si estinse.
 
Castello di Bosses

L’edificio del castello è stato di recente sottoposto a massicci lavori di ristrutturazione realizzati nel quadro del progetto di cooperazione transfrontaliera Interreg II Italia -Svizzera, volto a promuovere e sviluppare strategie comuni di salvaguardia e valorizzazione del patrimonio naturale e storico -culturale dell’area del Gran San Bernardo. Tale progetto ha consentito inoltre di  allestire al suo interno un centro di documentazione, alcuni spazi espositivi per la realizzazione di mostre tematiche e alcuni punti per l’informazione e l’accoglienza turistica. L’allestimento degli interni, degli arredi, del sistema informatico e audiovisivo ha completato l’intervento di recupero, che destina il castello a sede e a centro di riferimento per le diverse attività di promozione e informazione dell’area.
 
Castello di Bosses


Torna al menù di accesso rapido